Lucean: Arte e Scienza – eventi a Roma

Lucean - Arte e scienza

LUCEAN: una mostra d’arte e due eventi convegnistici a Roma per celebrare il matrimonio tra arte contemporanea e scienza.

=============

ATTENZIONE, per motivi legati alla pandemia, l’evento del 22 ottobre è stato annullato!

=============

Una visione artistica per interpretare la luce nella sua valenza di messaggera celeste (la luce che riceviamo da Sole, Luna e stelle) e di simbolo dell’energia; una visione scientifica per narrare il significato culturale del cielo stellato e per mettere in guardia sul rischio di perderlo a causa dell’inquinamento luminoso.

Al progetto partecipano gli artisti Marco Angelini e Piotr Hanzelewicz, gli scienziati Paolo Colona e Antonella Innocenti e la curatrice Giusy Emiliano.

La mostra si tiene presso la Galleria Borghini Arte Contemporanea (via Belsiana, 92, Roma) dall’8 al 31 ottobre 2020 e prevede in particolare tre appuntamenti:

8 ottobre, ore 19- inaugurazione mostra, Galleria Borghini
15 ottobre, ore 17 — conferenze, Istituto di Cultura Polacco, Via Vittoria Colonna, 1, Roma
• 22 ottobre, ore 17 — conferenze, Galleria Borghini

I temi delle conferenze divulgative sono così presentate dai rispettivi autori:

Paolo Colona, astrofisico, archeoastronomo, divulgatore. «Il cielo narra storie antichissime, le ritroviamo nei miti, nei testi sacri, nella letteratura antica; sono testimoni del connubio perenne tra noi e il cielo, che ha determinato nei millenni una gemmazione infinita di produzioni culturali. Nel convegno vedremo che all’importanza fondamentale delle stelle nel passato fa fronte uno sconcertante impoverimento della cultura astronomica di oggi, al quale si può rimediare riscoprendo l’importanza del cielo e rimpossessandoci della sua bellezza, anche attraverso la riduzione dell’inquinamento luminoso»

Antonella Innocenti, scienziata ambientale, docente, divulgatrice. «Lo splendido spettacolo del cielo, che ha ispirato filosofi, poeti e scienziati a superare i propri confini e guidato gli esseri umani nella gestione delle attività quotidiane, è attualmente oscurato dalle luci artificiali per i due terzi della popolazione mondiale e il 99% di quella europea e statunitense. L’inquinamento luminoso ha conseguenze impreviste su uomo e natura, ma alcuni casi virtuosi ci fanno da guida nel nostro sforzo di ripristinare lo stato originario del cielo.» antonella.inn@tiscali.it

Gli incontri con il pubblico sono a numero chiuso, per prenotarsi scrivere agli enti ospitanti: borghiniarte@gmail.com, segreteria.roma@instytutpolski.org

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *