L’ultimo orizzonte (ad occhio nudo)

M33

La galassia M33 nel Triangolo. Foto di Paolo Colona.

Qual è l’oggetto più lontano che si può percepire ad occhio nudo? Quanto lontano si può spingere lo sguardo?

Sulla terra gli oggetti più distanti che si possono osservare sono catene montuose, nuvole o isole fino poche centinaia di km di distanza, ma alzando gli occhi al cielo le distanze si fanno subito enormi.
Il corpo celeste più vicino che si può osservare è la Luna, con una distanza media di 384 mila chilometri, quindi 1000 volte più distante dell’oggetto più lontano visibile sulla terra.

Nel Sistema Solare, l’oggetto più lontano visibile ad occhio nudo è il pianeta Urano, e qui la distanza cresce di un milione di volte, salendo mediamente a 2,9 miliardi di km. La luce copre questa distanza in 2 ore e 40 minuti!
Può sembrare una distanza immensa, ma se usciamo dal Sistema Solare il nostro sguardo vaga a distanze incomparabilmente maggiori.

Sirio, una delle stelle più vicine alla Terra, è 26 mila volte più lontana di Urano e la sua luce impiega 8 anni per raggiungerci, mentre la stella P nella costellazione del Cigno ci manda la sua luce da una distanza 550 volte superiore. È una delle più lontane visibili ad occhio nudo e si stima che P Cygni brilli ad almeno 4.400 anni luce da noi: la luce che vedono i nostri occhi è partita ai tempi dei Sumeri se non ancora prima!

Tuttavia in cielo esistono sorgenti poste a distanze ancora maggiori: le galassie! Queste infatti sono poste “al di fuori” della nostra Via Lattea e sono quindi molto più lontane delle stelle che vediamo in cielo.
Nel nostro emisfero solo due galassie esterne sono visibili ad occhio nudo: la Galassia di Andromeda e la Galassia del Triangolo. Sono gli oggetti più distanti visibili senza ausilio ottico.
La Galassia di Andromeda dista 2 milioni di anni luce ed è piuttosto facile da scorgere (se il cielo è buio!). Ha dimensioni apparenti enormi, ben maggiori della Luna ad occhio nudo, per cui riempie facilmente il campo di un semplice binocolo.

Chi ha un occhio abituato a scrutare le flebili luci del cielo, ed è molto lontano da fonti di inquinamento luminoso, può tentare di scorgere l’oggetto in assoluto più distante visibile ad occhio nudo: la Galassia del Triangolo. Questa bellissima spirale dista 2,7 milioni di anni luce… dieci miliardi di volte più lontana di Nettuno e si vede in queste sere, come Andromeda, alta nelle notti autunnali.

Nel nostro Cielo del Mese di novembre, trovate la mappa celeste con la posizione delle due galassie visibili in questo periodo.

Tenete gli occhi al cielo! ^Ô.Ô^

[Foto e testo: Paolo Colona]

Il post su Faceboook: https://www.facebook.com/accademia.dellestelle/posts/1486351048226960

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *